Conservazione Digitale

Conservazione Digitale: la tua soluzione semplice e sicura

Alessia Picone

La conservazione sostitutiva è il processo informatico che permette di gestire l’intero ciclo di vita dei documenti in azienda. Grazie alla conservazione digitale dei documenti è possibile eliminare gli archivi cartacei, digitalizzare e conservare a norma di legge.

La normativa italiana ha regolamentato nel corso degli anni la procedura, fornendo tutte le “istruzioni” giuridiche per evitare di produrre altra carta e “distruggere” quella presente nei vecchi archivi cartacei.

Con l’apposizione della firma digitale e della marca temporale è possibile certificare il contenuto dei documenti. Così questi diventano non modificabili, opponibili a terzi e non deteriorabile, quindi disponibili nel tempo nella loro autenticità e integrità.

La figura centrale del processo di conservazione è il responsabile della Conservazione.

La soluzione per rispondere al meglio alle esigenze della tua azienda.

Potrai digitalizzare qualsiasi tipo di documento aziendale rilevante ai fini civilistici e fiscali e renderlo immodificabile, non deteriorabile e disponibile nel tempo nella sua autenticità.

➡️ Semplifica l’attività di conservazione.

➡️ Lavora in tutta sicurezza.

➡️ Ottimizza i costi.

Scopri di più! Clicca qui

 

Industria 4.0

LE NOSTRE SOLUZIONI FINANZIABILI CON IL PIANO “INDUSTRIA 4.0”

Alessia Picone

Il Piano nazionale Industria 4.0 (ora Impresa 4.0) è l’occasione per tutte le aziende che vogliono cogliere le opportunità legate alla quarta rivoluzione industriale. Le fabbriche stanno cambiando, sono sempre più digitali e interconnesse. Esperti e osservatori stanno cercando di capire come cambierà il lavoro.

Nel 2016 il Governo ha varato un piano dedicato. Con la Legge di stabilità 2018, il ministero dello Sviluppo Economico lo ha prorogato. L’obiettivo è quello di sostenere le aziende italiane nel processo di digitalizzazione dei sistemi produttivi, per l’attivazione di investimenti per l’innovazione e la competitività.

Il Piano prevede misure concrete in base a tre principali linee guida:

  • operare in una logica di neutralità tecnologica;
  • intervenire con azioni orizzontali e non verticali o settoriali;
  • agire su fattori abilitanti.

Le misure previste dal piano

Tra le misure previste dal piano, rientrano anche quelle relative all’iperammortamento 250% per l’acquisto di beni strumentali materiali nuovi ad alto contenuto tecnologico e al superammortamento 140% per l’acquisto di beni immateriali, quali software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni.
Risultano conformi, per specifici moduli, tutte le principali soluzioni gestionali ERP, Ad Hoc EnterpriseAd Hoc InfinityAd Hoc Revolution.

Voucher fino a 10.000 euro per la Digitalizzazione delle PMI

Damiano

Tutto pronto per i Voucher IT per la digitalizzazione delle PMI:  dalle 10:00 del 30 gennaio 2018 fino alle 17:00 del 9 febbraio 2018, le micro, piccole e medie imprese potranno presentare la propria domanda per richiedere il contributo statale non superiore a 10 mila euro per l’adozione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico.

 

Scopri come accedere al contributo

Cos’è il voucher per la digitalizzazione delle Pmi

È una misura del Ministero dello Sviluppo Economico per l’acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici e quindi aumentare la digitalizzazione delle imprese.

Le spese finanziabili possono riguardare hardware e software ma anche servizi di consulenza specialistica e di formazione qualificata.

Grazie al Voucher per la Digitalizzazione delle Pmi è possibile richiedere un finanziamento di un importo non superiore a 10 mila euro nella misura massima del 50% del totale delle spese per:

  • migliorare l’efficienza aziendale;
  • modernizzare l’organizzazione del lavoro, mediante l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;
  • sviluppare soluzioni di e-commerce;
  • fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;
  • realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT

Chi ne può usufruire?

Tutte le micro, piccole o medie imprese purché abbiano la sede legale e/o unità locale attiva in Italia.
Possono accedere all’ iniziativa le aziende che operano in qualsiasi settore di mercato eccetto per quello agricolo e ittico.

Scadenze

È fondamentale presentare la domande dalle ore 10:00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17:00 del 9 febbraio 2018, cercando di usufruire anche della possibilità di pre-compilare online il modulo di domanda.

Partner
Partner Zucchetti

Maggioli Spa - P.Iva 02066400405