D.L. 193/2016

IVA: D.L. 193/2016: nuovi decreti legislativi e nuovi obblighi

Le recenti normative comunitarie hanno indicato alle amministrazioni nazionali di adottare nuove azioni per poter acquisire ed elaborare in tempo reale i dati delle operazioni commerciali rilevanti ai fini IVA, al fine di ridurre i controlli e le verifiche ex post sul contribuente.

Con il D.L. 193/2016 è stato introdotto un nuovo adempimento fiscale

Questo obbliga tutte le aziende a comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati delle fatture, delle bolle doganali, delle note di credito/debito e i dati delle liquidazioni periodiche iva.
Dal 2018 lo Spesometro anzichè annuale diventerà trimestrale; solo per il 2017 è previsto l’invio semestrale.

In riferimento alle operazioni rilevanti ai fini IVA, i soggetti passivi trasmettono telematicamente all’Agenzia delle Entrate i dati di tutte le fatture emesse e di quelle ricevute e registrate, le bollette doganali, nonché i dati delle relative variazioni.
I contribuenti che hanno esercitato l’opzione prevista dal D.Lgs. 127/2015 sono esonerati dal predetto adempimento, in quanto già trasmettono gli stessi dati attraverso il sistema di interscambio.

I dati da trasmettere, le specifiche, il tracciato XML e le modalità saranno stabilite con un Provvedimento direttoriale dell’Agenzia delle Entrate che dovrà essere emanato.
I dati inviati in forma analitica dovranno comprendere almeno:

  • i dati identificativi dei soggetti coinvolti nelle operazioni;
  • la data ed il numero della fattura
  • la base imponibile
  • l’aliquota applicata
  • l’imposta;
  • la tipologia dell’operazione.

Il software CADI consente:

  • estrazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA;
  • creazione del file XML;
  • trasmissione all’Agenzia delle Entrate.

Ecco un riepilogo dei documenti e dati richiesti per la predisposizione della Comunicazione Annuale Dati IVA e la conseguente Dichiarazione IVA:

  • riepiloghi annuali IVA degli acquisti e delle vendite;
  • riepilogo importi liquidazioni periodiche e copia eventuali versamenti con F24;
  • importo acquisti e cessioni di beni strumentali;
  • importo fatture di acquisto per affitti, noleggi, canoni di leasing;
  • importo fatture di acquisto per materie prime, sussidiarie e semilavorati;
  • importo fatture di acquisto per merci destinate alla rivendita;
  • importo importazioni da Paesi Extra-UE (con bolletta doganale);
  • importo acquisti da San Marino, sia con IVA esposta che senza IVA;
  • modelli Intrastat degli acquisti e delle cessioni (se non compilati dallo Studio);
  • importo cessioni o prestazioni nei confronti di condomini (e relativa imposta);
  • importo cessioni o prestazioni nei confronti di privati (e relativa imposta);
  • importo operazioni in regime di reverse charge art. 17.

I termini per la trasmissione dei dati delle fatture emesse e ricevute (ex Spesometro):

  • comunicazione fatture emesse e ricevute 1° semestre 2017 entro il 18 settembre 2017
  • comunicazione fatture emesse e ricevute 2° semestre 2017 entro il 28 febbraio 2018 per il primo anno di applicazione si prevede una comunicazione relativa al primo semestre 2017 da trasmettere entro il 18 settembre 2017;

Un nuovo adempimento saranno le Comunicazione liquidazioni IVA che dovranno essere trasmesse trimestralmente in via telematica.

  • entro 31 maggio 2017 Comunicazione liquidazioni IVA del I° trimestre 2017
  • entro 18 settembre 2017 Comunicazione liquidazioni IVA del II° trimestre 2017
D.L. 193/2016
Damiano

About Damiano

Partner
Partner Zucchetti

Maggioli Spa - P.Iva 02066400405