Ad Hoc: aggiornamenti fiscali 2015

L’Anno 2015 si apre con una serie di novità fiscali che interessano direttamente le Gestioni Contabili di Adhoc.

Di seguito la lista delle modifiche:

  1. Lettere D’Intento: Come sicuramente Vi è noto l’ Agenzia delle Entrate con provvedimento del 12/12/2014 ha pubblicato modello, istruzioni e specifiche tecniche relative al nuovo obbligo (introdotto dal decreto semplificazioni), in capo all’esportatore, di inviare telematicamente all’AE la lettera d’intento emessa, prima di consegnarla al fornitore. Come disposizione transitoria viene previsto che fino all’11 febbraio 2015 gli esportatori potranno continuare a consegnare o inviare la lettera d’intento ai propri fornitori con le vecchie modalità. In tale caso il fornitore non dovrà verificare l’avvenuta presentazione telematica all’AE della lettera d’intento.
  2. Comunicazione Unica (CU2015). Relativamente alla Comunicazione Unica 2015 (CU2015 ) al momento, si rende necessario che vengano forniti dettagli e chiarimenti da parte dell’agenzia delle entrate, siamo dunque in attesa dell’uscita di apposite disposizioni attuative .
  3. Operazioni Black-List. L’art.21 del Decreto Semplificazioni (D.Lgs. n. 175/2014) ha previsto che le comunicazioni all’Agenzia delle Entrate delle operazioni con Paesi black list debbano essere effettuate non più con cadenza mensile o trimestrale ma con cadenza annuale, inoltre ha innalzato la soglia che fa scattare l’obbligo dell’adempimento: in precedenza erano soggette a comunicazione le operazioni di importo superiore a 500 euro, mentre la nuova disciplina prevede che l’obbligo scatti solo in caso di operazioni il cui “importo complessivo annuale” sia superiore a 10 mila euro. Con il comunicato del 19 dicembre 2014 l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che “per evidenti finalità di semplificazione e per consentire gli adempimenti dell’intero anno 2014 secondo le regole già adottate per la maggior parte dell’anno, i contribuenti possono continuare a effettuare le comunicazioni mensili o trimestrale secondo le regole previgenti fino alla fine del 2014”. Vi terremo informati sugli sviluppi appena l’Agenzia delle Entrate fornira’ i necessari chiarimenti sulle novita’ normative per l’anno 2015.
  4. Elenchi Intra. il reparto analisi di Zucchetti è a conoscenza delle nuove disposizioni in materia di intra ed è in attesa del provvedimento del direttore delle Dogane che, come previsto dall’art. 23 del decreto semplificazioni, deve specificare il contenuto rivisto e corretto dei nuovi elenchi.
  5. Split-Payment. In relazione alla nuova gestione Split-Payment vedi successivo documento di istruzioni.
  6. Fatturazione Elettronica P.A. A partire dal 2 febbraio 2015 entrerà in vigore la versione 1.1 della Fattura PA, che include alcuni cambiamenti rispetto a quella attuale, in particolare con l’incremento della dimensione del campo “CodicePagamento” e con l’introduzione di nuove modalità di pagamento nel campo “Modalita Pagamento”. Va sottolineato che dal 2 febbraio 2015 il Sistema di Interscambio (SdI) non accetterà più le fatture emesse nel formato 1.0, pertanto l’adeguamento alla versione 1.1 è da considerarsi obbligatorio. SdI ha inoltre comunicato che sospenderà il servizio nei giorni di sabato 31 gennaio e domenica 1 febbraio per garantire la corretta transizione dei sistemi dal vecchio al nuovo formato.

In Ragione delle nuove disposizioni provvederemo ad aggiornarVi per gestire i nuovi adempimenti. Questo compatibilmente con i tempi necessari per lo sviluppo e con la messa a disposizione da parte di Agenzia delle Entrate e Sogei delle correlate procedure di controllo.

Damiano

About Damiano

Partner
Partner Zucchetti

Maggioli Spa - P.Iva 02066400405